LEGA RACINGNETWORK - SCOPRI LE COMPETIZIONI DEI FORUM

CdG – Reclami

FAQ ESPLICATIVE:

Cos’è la CdG?

La CdG (Commissione di gara) è l’organo preposto alla valutazione degli episodi di gara e alla conseguente comminazione delle sanzioni.

I nomi dei commissari e del supervisore dovranno restare RISERVATI e i Commissari sono tenuti al silenzio sull’attività espletata.

Quando interviene la CdG?

La CdG viene attivata in caso di reclami concernenti un episodio di gara. In assenza di reclami è esclusa qualsiasi attività di indagine da parte della CdG (tranne per episodi di particolare gravità la cui valutazione resta a discrezione della CdG).

Come e quando posso fare Reclamo?

Per effettuare un reclamo basta inviare un messaggio privato sul forum all’utente CdGRacingNetwork. Il messaggio deve essere inviato entro le ore 23.59 del secondo giorno successivo allo start della gara.

Cosa deve contenere il Reclamo?

A pena di inammissibilità:

    – il Reclamo deve contenere almeno due video estrapolati dal replay della gara, con la visuale dall’alto di tutte le auto coinvolte nell’episodio. Possono essere aggiunti video con altre visuali o foto, ancorché non necessari
    – tutti i video prodotti devono far comprendere la dinamica dell’accaduto ai commissari e devono contenere almeno i 20 secondi precedenti e i 20 successivi l’episodio contestato. Possono essere aggiunti video con altre visuali o foto, ancorché non necessari.
    – il Reclamo deve contenere il nome del/dei piloti accusati, il numero del giro di gara durante il quale è avvenuto l’episodio e una breve, ma esaustiva descrizione dell’accaduto.
    – Nel qual caso la dinamica sia stata influenzata nella sue fasi iniziali dal comportamento di terzi piloti, pur se non direttamente accusati, sarà necessario che i video permettano di valutare anche la loro compartecipazione all’evento
    – Non sono consentiti messaggi aggressivi, offensivi o polemici.

A tal proposito si rammenta che tutti i piloti devono salvare il replay della gara, dal momento che sia chi presenta Reclamo e sia chi si difende, è tenuto a pubblicare materiale video dell’episodio.
Qualora le immagini dell’episodio da giudicare e le relative informazioni non fossero sufficienti, il Reclamo sarà ritenuto privo di fondatezza e classificato come non giudicabile.

Come vengo avvisato in caso di Reclamo contro di me?

La CdG, visionato il reclamo, lo trasmetterà via messaggio privato ai piloti interessati tramite messaggio privato. I quali possono prendere cognizione del contenuto del reclamo e rispondere sempre tramite messaggio privato alla CdG.

Come posso difendermi dal Reclamo?

Chi riceve il reclamo può presentare la sua difesa tramite messaggio privato indirizzato alla CdG entro 48 ore dalla data di ricezione del reclamo da parte della CdG. La difesa può essere corredata da uno o più video o foto con le visuali ritenute più utili dal pilota interessato.

Posso aggiungere elementi al Reclamo/Difesa in un secondo tempo?

No, non è possibile inviare ulteriore elementi ed è consentito un solo messaggio privato indirizzato alla CdG da parte di ciascun pilota.

Quando emette il giudizio la CdG?

La CdG. emetterà i suoi provvedimenti entro 10 giorni dall’evento, e comunque entro il giorno precedente la gara successiva del Torneo/Campionato. Le decisioni saranno inserite nel primo topic della gara e conterranno le eventuali sanzioni comminate.

Posso ricorrere alla sanzione comminatami?

No, non è permesso alcun tipo di appello alle sanzioni comminate dalla CdG.

La decisione della CdG è assoluta e insindacabile e, inoltre, commentare le decisioni della CdG può comportare ulteriori sanzioni.

Quali sono le sanzioni previste?

Le sanzioni vengono applicate sotto forma di arretramento di una o più posizioni rispetto al risultato finale della gara, tenendo conto del livello di gravità dell’episodio. In particolare le penalità verranno classificate come segue:

– Episodio non giudicabile: nessuna penalità
– Episodio di gara senza colpe: nessuna penalità
– Episodio molto lieve: arretramento di 1 posizione (2 se nel primo giro)
– Episodio lieve: arretramento di 2 posizioni (3 se nel primo giro)
– Episodio medio: arretramento di 4 posizioni (6 posizioni se nel primo giro)
– Episodio grave: arretramento di 6 posizioni (8 posizioni se nel primo giro)
– Episodio molto grave: arretramento di 8 posizioni (10 posizioni se nel primo giro)
– Episodio particolarmente grave e/o volontario: penalità non predeterminata a discrezione della CdG che puó arrivare fino alla squalifica dal campionato.

Il pilota che, a seguito di una scorrettezza, guadagna una o più posizioni, può restituirla e la CdG puó tenere conto di tale fatto ai fini della qualificazione della sanzione.

Una volta applicate le sanzioni, in caso di parità di posizione, verrà collocato davanti il pilota che ha subito meno posizioni di penalità.
Esempio
Classifica a fine gara: 1°pilota_A, 2°pilota_B, 3°pilota_C, 4°pilota_D, 5°pilota_E
Il pilota_B viene penalizzato di 3 posizioni (2°+3=5°)
Il pilota_C viene penalizzato di 2 posizioni (3°+2=5°)
Si avrebbero quindi 3 piloti al 5° posto (pilota_B, pilota_C e pilota_E)
Secondo quanto stabilito sopra, l’ordine di gara diventerà il seguente: 1°pilota_A, 2°pilota_D, 3°pilota_E, 4°pilota_C, 5°pilota_B

Le penalità applicate determineranno il riposizionamento dei piloti nei risultati di gara e, ovviamente, la modifica dei punti per la classifica del campionato.

Qualora non sia possibile far scontare al pilota, in tutto o in parte, la penalità assegnata, le posizioni di arretramento “residue” verranno applicate nella gara successiva. Se l’arretramento non potesse essere applicato all’ultima gara del campionato, la CdG attribuirà, a sua discrezione, una penalità sotto forma di riduzione dei punti classifica.